.
Annunci online

 
Diario
 



APPUNTAMENTI

 


 


 

Ho 29 anni, vivo a Milano e sono laureato in Scienze Politiche. Il 29 maggio 2006 sono stato eletto, con 1480 preferenze, consigliere comunale della mia città per l'Ulivo.

Per contattarmi:
e-mail: scrivi@piermaran.it
msn: piersound@hotmail.com

Facebook: Pierfrancesco Maran

LA FRASE

 

 

 

 

We forward in this generation
Bob Marley, Redemption Song


 
 

Questo blog è un luogo di libero confronto e scambio di idee. Sono ben accetti nei commenti i contributi di tutti. I commenti anonimi, diffamatori verranno tuttavia rimossi. Inoltre un conto è il dibattito, un conto la polemica sterile e, siccome la possibilità di parlare con me anche dal vivo è piuttosto accessibile, non ho voglia di sterili polemiche qui e nel caso le bloccherò.


27 novembre 2009

News da Palazzo Marino

Cari amici,

ieri si è tenuto il Consiglio straordinario sul traffico e la mobilità che il Partito Democratico chiedeva da tempo e che si era reso ancora più indispensabile dopo la cacciata di Croci.

CONSIGLIO STRAORDINARIO SU TRAFFICO E MOBILITA’
Ha introdotto il Consiglio il nuovo responsabile della mobilità, il Vice Sindaco De Corato.
A mio giudizio è stato un intervento imbarazzante. Come riportato nel link De Corato per 70 minuti ci ha parlato quasi esclusivamente di vigili urbani (addirittura 20 nuove assunzioni), multe alle auto in seconda fila e migliore programmazione dei cantieri e dei traslochi. Tutte cose giuste e corrette ma che sono del tutto insufficienti se il tema è la mobilità milanese.
Insieme a Maurizio Baruffi (appena entrato nel PD) ho depositato due ordini del giorno, che potete trovare a questo link con 15 proposte, concrete e realizzabili, per migliorare la situazione del traffico e di ATM.
Come forse sapete infatti i mancati investimenti negli scambi dei tram (non ancora sostituiti con quelli automatici) obbligano l’azienda a mettere personale a terra sugli scambi per cambiare la direzione e a mettere su alcune linee il limite di velocità di 20 km/h. Il risultato è stato che su alcune linee settimana scorsa ATM ha dovuto allungare anche del 25% i tempi di percorrenza previsti nella tabella oraria. Questa a Milano, non in un paese in via di sviluppo. In questo contesto il Comune di Milano ha chiesto ad ATM di girare nelle casse comunali gli utili (perché ATM chiude da anni il bilancio in attivo, anche perché non investe quello che serve) per ripianare il bilancio del Comune anziché investire negli scambi.

VOLANTINI CHE COSTANO 300.000€ E DOCUMENTI CHE VENGONO INSABBIATI
Oggi sui giornali trovate due notizie interessanti che la dicono lunga sul nostro Sindaco.
La Moratti ha spedito a casa di tutti i milanesi un opuscolo informativo su quello che ha fatto la Giunta in questi primi 3 anni, il costo complessivo ad oggi è di 300.000€ e salirà in base a quante cartoline di risposta invieranno i milanesi.
Allo stesso tempo esiste un documento “Analisi di rischio per la valutazione dell’impatto della qualità dell’aria sulla popolazione di Milano, monitoraggio target-oriented e analisi delle criticità”, commissionato dal Comune che è secretato da giugno 2009 perché i dati sono molto preoccupanti. Il documento contiene delle proposte utili, che sarebbe stato bene utilizzare anche nel Consiglio di ieri, la Moratti però, questo documento, non ritiene utile che sia a conoscenza dei milanesi e dei consiglieri.
Ho chiesto che, dopo questi 6 mesi di silenzio, per i prossimi 6 mesi sia ben visibile nella home page del Comune.
Conoscendo il Sindaco, non mi accontenterà.

Situazione rifugiati politici in Via Masera / Galleria Buenos Aires / Via MorgagniIn allegato trovate la lettera che ho scritto ai residenti delle vie limitrofe a Via Masera dove da alcune settimane staziona un gruppo di una decina di rifugiati politici. Come Partito Democratico abbiamo messo in campo una serie di proposte per risolvere la situazione, il Consiglio di Zona 3 ha approvato una mozione del Consigliere Massimo Scarinzi (PD) che chiedeva pattugliamenti e l’intervento dell’Assessore ai Servizi Sociali, ma per ora al di là delle parole di De Corato nulla è cambiato. Martedì 24 novembre ho scritto all’Assessore Moioli indicandole nuovamente il problema e chiedendole di risolverlo inserendo questa decina di rifugiati politici nella rete dei servizi che il comune offre/dovrebbe offrire a chi gode di questo status.
Per ora l’unica cosa chiara è che questa decina di persone continua a vivere per strada causando enormi disagi ai tanti residenti di quelle vie, soprattutto in orario notturno.

SITUAZIONE LAVORI IN P.ZA 8 NOVEMBRE / V.LE REGINA GIOVANNA
Due settimane fa in P.za 8 novembre ha ceduto una porzione di strada, aprendo una voragine. Visto che non era stata data alcuna comunicazione ai cittadini, insieme al Consigliere Massimo Scarinzi abbiamo affisso nelle portinerie del quartiere una informativa sulla natura del problema e sui tempi di sistemazione. Secondo le stime del Comune la Piazza e la strada torneranno ad essere agibili il 5 dicembre.




permalink | inviato da pier il 27/11/2009 alle 17:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     settembre       
 

 rubriche

Diario
Idee per il programma dell'Ulivo
AscoltaMI

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

02PD
Il mio sito
PD Lombardia
Barack Obama

Pinkmoon
Titollo
Emmo
Ale Russo
Zoro
Luigi Vimercati
Ivan Scalfarotto
Soluzione Salinas
Senza Limiti
Sergio Ragone
Diego
Francesco LaForgia
Libertada
Suibhne
La Vitto

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom