Blog: http://pier.ilcannocchiale.it

Scatole rosa e promesse non mantenute

Oggi il Sindaco Moratti ed il Ministro Carfagna hanno annunciato le scatole rosa.
Mi sono ricordato così di quando, agosto 2006, Milano aveva subito un'ondata di stupri e la Moratti, di corsa, aveva presentato un piano antiviolenze in cui dovevano esserci anche gli sos ai semafori.
Così sono andato a recuperare il piano (presentato al Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza, non un comunicatino stampa eh), eccolo:

Una rete di punti di sicurezza

- disporre di un’analisi degli organici delle Forze dell’Ordine presenti sul territorio di Milano alla luce dei cambiamenti avvenuti negli ultimi anni relativamente ai bisogni dei cittadini;
- creare una rete di punti di segnalazione del pericolo diffusa sul territorio, a partire dalle fermate ATM, stipulando convenzioni con gli edicolanti a cui fornire strumenti adeguati, come ad esempio la frequenza radio della Polizia ai taxisti e in altri punti della Città;
- pianificare con AEM e Associazioni dei Commercianti possibili finanziamenti alle attività commerciali per tenere le vetrine illuminate di notte;
- verificare con ATM la possibilità di “accompagnamento” delle donne che utilizzano le navette notturne, come anche la possibilità di convenzione con i taxisti per aspettare fuori dalle uscite del metrò;
- dotare la rete dei semafori di un pulsante di chiamata\allarme in collegamento con la rete di sorveglianza della Polizia Locale già attiva.

Documento completo

Quasi superfluo aggiungere che NESSUNO dei punti presentati allora è stato realizzato.

Pubblicato il 24/11/2008 alle 16.2 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web